Carciofi alla giudia

Difficoltà: 
Facile
Portata: 
Antipasto
Tempo di cottura: 
30 minuti
Ingredienti: 

Ingredienti per 4 persone

  • 4 carciofi
  • 1 limone 
  • 1 lt di olio per friggere
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

I carciofi alla giudia rappresentano uno dei capisaldi della cucina tradizionale giudaico-romanesca. 

La ricetta originale dei carciofi alla giudia ha un’origine molto antica: questo piatto infatti era preparato dalle famiglie che risiedevano nel Ghetto ebraico di Roma e veniva cucinato alla fine della preghiera e del digiuno assoluto del Giorno dell’Espiazione, come da tradizione religiosa. 

Da allora questo delizioso carciofo fritto è diventato l’icona della gastronomia romanesca: ognuno custodisce gelosamente la sua tecnica per realizzare questo antipasto ricco e gustoso, ma noi vi proponiamo la nostra versione! 

 

Vediamo insieme tutti i passaggi!

 

Preparazione

Cominciate pulendo i carciofi: eliminate le foglie esterne più dure e lasciate almeno 15 cm di gambo, sfibrandolo all’esterno con l’aiuto di un pelapatate.

Ora mettete in ammollo i carciofi in acqua fredda e succo di limone per qualche minuto. 

Scolate poi i carciofi e, tenendoli per il gambo, pressatene “la testa” su di un tagliere in modo che le foglie si allarghino. Salateli e pepateli sia all’interno che all’esterno.

 

A questo punto prendete una padella larga dai bordi alti e scaldate a fiamma media abbondante olio. Quando l’olio sarà caldo (ma non bollente) immergete i carciofi e fateli cuocere per circa 10-12 minuti rigirandoli spesso, con l’aiuto di due forchette o con una pinza.

 

Appena i carciofi diventeranno dorati, controllate anche la base del gambo: la sua cottura deve essere leggermente al dente.

Una volta pronti scolateli e fateli asciugare su un foglio di carta assorbente. 

 

Scaldate nuovamente l’olio, questa volta a fiamma vivace, e con una forchetta infilzate un carciofo alla volta e immergetelo a testa in giù nell’olio bollente per 3-4 minuti: tutte le foglie si apriranno e diventeranno croccantissime!

Mettete infine i carciofi su un foglio di carta assorbente e serviteli subito caldissimi.

 

Consigli utili:

 

  • Per la preparazione dei carciofi alla giudia si consiglia di usare le mammole, i classici carciofi romani tondi e senza spine. 

 

Ecco tutti i passaggi per preparare questo appetitoso e croccante antipasto, non vi resta che scaldare i fornelli!