Risotto ai carciofi

Difficoltà: 
Facile
Portata: 
Primo
Tempo di cottura: 
45 minuti
Ingredienti: 

Ingredienti per 4 persone

 

-250 g di riso Carnaroli

-4 carciofi di medie dimensioni

-500 ml di brodo vegetale

-50 g di burro

-½ bicchiere di vino bianco

-½ cipolla bianca

-30 g di parmigiano grattugiato

-olio Evo q.b.

-sale marino q.b.

-pepe nero q.b.

Spinosi ma dal cuore tenero, i carciofi sono ortaggi che si prestano ad innumerevoli preparazioni, oltre ad essere ricchissimi di proprietà e ottimi alleati per la nostra salute. Ne esistono di diverse varietà, che differiscono per colore e dimensione, ma le loro proprietà nutrizionali rimangono assolutamente invariate.

Mai come in questo periodo, dobbiamo prestare grande attenzione a rafforzare il nostro sistema immunitario per evitare i malanni tipici della stagione fredda.

I carciofi ci vengono in aiuto proprio perché ricchi di:

  • cinarina, che abbassa i livelli di colesterolo cattivo, favorisce la diuresi e la secrezione biliare;
  • rame, che mantiene alti i livelli di globuli rossi. Ha, inoltre, un ruolo fondamentale nella conversione del ferro nella sua forma disponibile e sostiene il sistema nervoso;
  • ferro, che stimola la produzione di emoglobina, proteina di cui fa parte e che è responsabile del trasporto di ossigeno. È di supporto anche neurologico per la regolazione di dopamina e serotonina;
  • fibre, che regolano il transito intestinale e aiutano a ripulire il colon da scorie e tossine;
  • antiossidanti, che svolgono un importante ruolo preventivo e difensivo nei confronti delle cellule;
  • vitamine, in particolar modo B, C e K, che sono in grado di allenare la resistenza dell’organismo contro gli agenti patogeni.

In Italia sono presenti quasi 90 specialità di questo meraviglioso ortaggio e il nostro Bel Paese si qualifica come il primo produttore al mondo. Non vi resta che sperimentare impiegandoli in questa facile ricetta per ottenere un gustoso risotto dalle mille varianti. Vediamo come realizzarlo!

 

Preparazione

Iniziate preparando il brodo vegetale.

Per pulire i carciofi è necessario:

  • eliminare il primo strato di foglie per mantenere solo quelle interne più tenere;
  • tagliarne la punta;
  • rimuovere i gambi. Non verranno sprecati, quindi pelateli, tagliateli a tocchetti e riponeteli in una ciotola;
  • passare la verdura appena pulita sotto l’acqua corrente.

Tagliate in quattro parti ogni carciofo e riponetelo nella ciotola assieme ai gambi, aggiungendo acqua e limone. Fate soffriggere ¼ di cipolla in una pentola con un filo d’olio. Scolate i carciofi e versateli nella padella, facendoli saltare a fiamma vivace per circa 15 minuti. Aggiungete un mestolo di brodo vegetale e aggiustate di sale e pepe.

È il momento di tostare il riso.

Tagliate la cipolla restante, versatela in una padella e aggiungete il burro. Fatela imbiondire e unite il riso per la tostatura. Mentre mescolate, sfumate con il vino bianco fino a completo assorbimento, quindi aggiungete piano piano il brodo. Dopo 10 minuti incorporate i carciofi. Sfruttate il brodo, addizionandolo all’occorrenza per evitare che il riso si attacchi. A cottura ultimata mantecate con una noce di burro e il parmigiano grattugiato. Guarnitelo con del prezzemolo fresco e servitelo caldo.

 

Le varianti di questo risotto sono veramente numerose e tutte gustosissime. Per esempio, i più golosi potranno aggiungere lo speck e la pancetta in fase di cottura. Chi ama i colori accesi può optare per lo zafferano in polvere: il quantitativo di una bustina sarà sufficiente a conferire al riso quel gusto caratteristico senza coprire gli altri sapori.

 

Ora che sapete come impiegare al meglio questo poliedrico ortaggio in cucina, vi aspettiamo da Supermercati Visotto per fare incetta degli ingredienti necessari e stupire tutta la famiglia ai fornelli!