Pizza fritta con prosciutto e squacquerone

Difficoltà: 
Media
Portata: 
Antipasto
Tempo di cottura: 
45 minuti
Ingredienti: 

Ingredienti per 4 persone

  • 50 gr di squacquerone
  • 2 etti di crudo dolce
  • olio di arachide q.b.

    Per l’impasto:

  • 500 gr farina di tipo 1
  • 10 gr di sale
  • 4 gr lievito di birra fresco
  • 350 gr acqua

Nessuno può resistere alla tentazione di addentare una pizza fritta! Servita come antipasto o come stuzzichino per un aperitivo godurioso, la pizza fritta o crescentina – di origine bolognese, è un piccolo rettangolo di pasta morbida che è perfetta come accompagnamento per salumi e formaggi.

L’unica regola? Condividere il tutto in compagnia!

Vediamo assieme la preparazione di questa leccornia.

 

Preparazione

Prima di tutto, ricordatevi che la preparazione dell’impasto deve essere fatta per tempo: la pasta della pizza infatti deve essere lasciata riposare per almeno 24 ore!

Iniziate ora con l’impasto: diluite i 4gr di lievito di birra in 350gr di acqua a temperatura ambiente ed aggiungeteci 250gr di farina (ovvero la metà della farina che utilizzerete). Impastate il tutto rapidamente e copritelo con un canovaccio, facendolo riposare per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo, unite all’impasto il resto della farina e amalgamate energicamente il composto per 10 minuti. Aggiungete il sale e continuate ad impastare fino a che non si sarà formata una palla di pasta malleabile.
Dopodiché ponete l’impasto dentro ad una ciotola e lasciatela riposare in frigorifero per il tempo indicato.

Passate le 24 ore, prendete la vostra pasta dal frigo e lasciatela riposare per altre 2 ore a temperatura ambiente. Quest’ultima, successivamente, deve essere suddivisa in

palline da 35/45 gr ciascuna, che dovranno essere adagiate delicatamente sul piano della cucina ben infarinato.

L’ultimo passaggio prevede di friggere il vostro preparato nell’olio bollente. Dovreste notare la vostra pallina di pasta iniziare a gonfiarsi. Ogni pallina d’impasto va lasciata nell’olio bollente fino ad avvenuta doratura.
Le vostre palline, una volta pronte, saranno diventate delle perfette pizze fritte! Scolatele su un foglio di carta da cucina per asciugarle e spargete su ognuna un pizzico di sale.

Ora potete servire ancora calde le vostre creazioni, farcendole ed accompagnandole con fette di crudo e squacquerone freschi!

Il prosciutto crudo è solo una delle tante soluzioni che possono rendere ricca la vostra pietanza. Si possono aggiungere, infatti, affettati a piacere. La nostra variante preferita? Pizza fritta con mortadella, granella di pistacchio e una buonissima burrata fresca. Provare per credere!

Buon appetito!