Pastrami

Difficoltà: 
Media
Portata: 
Secondo
Tempo di cottura: 
3/4 ore
Ingredienti: 

Ingredienti 

  • 1 kg di polpa di carne di manzo
  • 30 g di semi di coriandolo
  • 3 spicchi d’aglio
  • 30 g di pepe nero in grani
  • Sale q.b.

Per la marinata

  • 4 chiodi di garofano
  • 15 g di pepe nero in grani
  • 15 g di semi di senape
  • un cucchiaino di paprika dolce
  • 1 bastoncino di cannella
  • 1 foglia di alloro secca
  • 2 lt di acqua

Il pastrami è un piatto principe della cucina ebraica, diventato poi una specialità gastronomica della Romania e infine diffuso in tutta l’America in seguito all’emigrazione europea dei primi del ‘900.

Oggi il pastrami rappresenta uno street food molto amato ma, come molti piatti del passato, nasce dall’esigenza di conservare al meglio la carne. 

Solitamente si usa come farcitura per panini, sandwich o hamburger e grazie al suo sapore affumicato è perfetto accompagnato con salse dolci e acidule. Infatti, il classico pastrami americano è composto da pane di segale, senape e cetriolini. 

Solitamente si prepara con carne di manzo, ma si può trovare anche con carne di suino, di montone o di oca. 

Il pastrami però non è una semplice carne affumicata, è necessario equilibrare al meglio le spezie e dedicarsi con attenzione alla cottura e al taglio della carne!

Seguite con noi la sua preparazione!

 

Preparazione

 

Innanzitutto, iniziate dalla marinata: tostate in una padella i grani di pepe, i semi di senape e quelli di coriandolo per pochi minuti. Riduceteli in polvere con un mortaio e metteteli in una terrina, aggiungendo i chiodi di garofano e il bastoncino di cannella. Unite poi l’acqua, l’aglio tritato, un pizzico di sale e mescolate. 

Scaldate il tutto in una pentola fino a porla a bollore. Una volta raffreddata la marinata, immergete la polpa di carne e lasciatela in frigorifero per 10-12 ore, coprendola con un foglio di alluminio. 

Una volta passato il tempo necessario, avvolgete la carne nella carta stagnola in circa 3 strati.

 

Infornate ora la carne a 110°C per circa 3-4 ore; una volta terminata la cottura lasciate riposare il tutto fuori dal forno a temperatura ambiente, avvolto ancora dalla sua carta stagnola.

Trasferite ora il pastrami in frigorifero per circa 4 ore; infine, grigliate il pezzo di carne sui lati in modo da creare una croccante crosticina.

Tagliate a fettine sottili e gustate la succosa carne nel vostro sandwich o all'interno di un panino caldo. Ed ecco il vostro pastrami home made!

 

Consigli utili:

 

  • Il taglio ideale per la preparazione del pastrami è il brisket, anche detto punta di petto di manzo. Questo pezzo di carne è molto magro e quindi con una lunga marinatura e una cottura lenta renderà la carne saporita e morbidissima.

 

Ora che conoscete tutti i passaggi per preparare il vostro pastrami, non vi resta che sperimentare questo delizioso piatto! Buon appetito!