Una sangria da sogno

In estate, complici le lunghe serate, il caldo e la voglia di relax e compagnia ci si concede più volentieri un drink. Perché non accompagnare questi momenti con un drink perfetto da sorseggiare sia per aperitivo che per cena?

La sangria è la bevanda più famosa di Spagna, capace di dare un tocco fresco e folcloristico ai tuoi momenti più belli dell’estate.

 

La storia

Ormai diffusa in tutto il mondo, la sangria è una bevanda alcolica zuccherina a base di vino rosso, spezie e frutta della tradizione spagnola. Il suo nome deriva dalla parola “sangue” (in spagnolo sangre) che lo ricorda per il suo caratteristico colore rosso intenso.

Sebbene non esistano fonti certe del suo excursus storico, sembrerebbe però che la sangria abbia origini antichissime. Molti dicono nasca già ai tempi dei romani che, per conservare la frutta fresca importata dalla Spagna, la immergevano nel vino dando vita ad un mix davvero squisito.

Le prime testimonianze dell’antenato della sangria risalgono al 1700: un furbo gruppo di marinai inglesi approdato nelle Antille escogitò uno stratagemma per eludere il divieto di bere alcolici a bordo, mascherando in questo caso il rum spagnolo con miele, spezie e frutta in modo tale da farlo sembrare semplice succo.

Secondo un’altra versione, la sangria veniva utilizzata nel 1800 come bevanda rinfrescante dai contadini spagnoli e portoghesi che, per coprire il gusto del vino non proprio di ottima qualità, aggiungevano i prodotti della terra, frutta e spezie varie per renderlo più dolce.

 

La ricetta

Sono diverse le ricette che vedono come protagonista la sangria, dalle più tradizionali alle più moderne, come la sangria bianca, analcolica, messicana, rosé, esotica…

Prendete carta e penna e annotate la nostra versione da sogno:

 

-1l di vino rosso

-50 g di cognac

-600 g di arance

-350 g di limoni

-500 g di gassosa

-230 g di mele

-400 g di pesche

-120 g di zucchero

-2 stecche di cannella

-1 baccello di vaniglia

-6 chiodi di garofano

-350 g di ghiaccio

 

Iniziate a lavare e preparare gli ingredienti: prendete 1 arancia e 1 limone, spremeteli e mettete da parte il succo. Lavate e tagliate le mele, le pesche, i limoni e le arance rimanenti in piccoli cubetti senza levarne la buccia. In una terrina, aggiungete tutta la frutta, il succo in precedenza ricavato, il vino, lo zucchero e mescolate per bene.

Incidete la bacca di vaniglia e aggiungete nella ciotola semi e baccello, i chiodi di garofano e la cannella, mescolate e coprite con una pellicola trasparente.

Trasferite il tutto in frigo e lasciate riposare tutta la notte per dare modo alla frutta di macerare nel vino e farlo insaporire per bene.

 

Una volta arrivato il momento di servirla, togliete le spezie e aggiungete il ghiaccio fresco. Servite le vostre porzioni in un bel bicchiere capiente con un mestolino, in modo tale che i vostri commensali possano recuperare la frutta con facilità.

 

Le spezie e la frutta le potrete scegliere anche in base ai vostri gusti personali, per creare una variante tutta vostra, unica e personale!

 

Ora non vi resta che preparare anche un’ottima paella, accendere la musica e divertirvi a ritmo spagnolo!