San Martino: una festa che profuma di tradizione

Quella di San Martino è una festa particolarmente sentita dalle nostre parti ed in generale in tutto il mondo agricolo e rurale. A Venezia, ad esempio, l'11 novembre i bambini girano per campi e calli armati di pentole e coperchi cantando tradizionali filastrocche in dialetto per chiedere ai passanti spiccioli o qualche caramella. Con i soldi guadagnati è consuetudine acquistare il tipico dolce di San Martino, un dolce di pasta frolla che riprende la forma del santo a cavallo, guarnito con glassa di zucchero colorata, praline e caramelle.

Secondo la tradizione, poi, in questi giorni si è soliti aprire le botti per il primo assaggio del vino nuovo. Proprio da questa usanza deriva l’abitudine di ritrovarsi la sera di San Martino fra amici e parenti, intorno alla tavola o davanti ad un bel camino acceso, per assaporare del buon vino abbinato alle castagne, magari cotte proprio in casa vicino al fuoco o sulla stufa a legna, come facevano una volta. Qualche partita a carte, poi, non potrà mancare per allietare la serata.

Ma se pensate che festeggiare San Martino sia una cosa tipica nostrana, vi sbagliate! In Germania, Austria e Svizzera, ad esempio, la festa viene associata al capodanno celtico e nell’occasione vengono organizzate sfilate notturne illuminate dalle Räbenliechtli, lanterne decorate scavate nelle rape.

Voi vi state già preparando a festeggiare San Martino? Ecco qualche consiglio per una serata perfetta!

  • Se non avete la classica padella forata per preparare le caldarroste, potete cuocerle direttamente sulla placca del forno, ovviamente avendo cura di inciderne la buccia prima di infornarle. Scuotete spesso la padella o la teglia per evitare che brucino da un solo lato.
  • Provate ad immergere le castagne nel vino novello e a farle caramellare con un po’ di miele: saranno un’ottima idea per un San Martino un po’ diverso dal solito!
  • Avete problemi a digerire le castagne? Fatele lesse invece che arroste, risultano più leggere.
  • Le castagne sono ottime anche abbinate alla crema al mascarpone (quella con cui si prepara il tiramisù, per intenderci)… Provare per credere!
  • Il vino servitelo nel tipico “goto” invece che nei calici: quella di San Martino è una festa all’insegna della tradizione.
  • Non potranno mancare in tavola arachidi e frutta secca, che i presenti potranno sgranocchiare tra una briscola e l’altra!
  • La serata si è conclusa, gli amici sono andati via e sono rimaste un sacco di castagne? Potete usarle per preparare una gustosa farcia con cui riempire il tacchino o il pollo arrosto.

E l’ultimo consiglio, non può che essere quello di venirci a trovare: nei nostri Supermercati troverete tutto quello di cui avete bisogno per una serata perfetta. Vi aspettiamo!