Rimani in forma anche in smart working!

Lo smart working ha modificato radicalmente le nostre abitudini costringendo molti di noi a trascorre parecchie ore al giorno in casa davanti ad un pc. C’è chi ne apprezza i benefici sfruttando i vantaggi del lavoro agile, chi preferirebbe si alternasse a giorni in presenza e chi invece proprio lo detesta. Di certo, per tutti, questa condizione ha promosso la sedentarietà che porta con sé diversi effetti collaterali tra i quali aumento dell’adiposità e pesantezza. Inoltre non sono da sottovalutare anche gli aspetti psicologici che il distanziamento sociale e l’isolamento esercitano sulle persone: il senso di solitudine e la noia, si sa, non sono amici della linea e il rischio di eccedere nelle sregolatezze alimentari è dietro l’angolo.

Vediamo insieme quindi qualche segreto per mantenersi attivi e limitare i danni della sedentarietà anche in smart working!

Non dimenticare la colazione!

Ideale per combattere fame e stress, oltre che utile per regolarizzare il rilascio di insulina nel sangue, è imparare a fare una colazione bilanciata. Sconsigliata quindi la semplice tazzina di caffè bevuta frettolosamente prima di mettersi al lavoro. Via libera invece a un vero e proprio pasto costituito del giusto apporto di carboidrati a lento assorbimento come cereali o avena, proteine nobili come quelle dello yogurt o della ricotta, e grassi “buoni” come quelli contenuti nell’avocado o nella frutta oleosa.

Dedicare il giusto tempo ai pasti

A chiunque sarà capitato almeno una volta nella vita di consumare un pasto in modo frettoloso davanti al pc. Questo è un comportamento poco corretto dal punto di vista alimentare, è importante invece dedicare sempre la giusta attenzione alla masticazione. Ecco le tre ragioni principali:

  • Aiuta la digestione perché consente di non accumulare gas nell’intestino;
  • Stimola il senso di sazietà, quindi consente di introdurre nell’organismo meno cibo;
  • Permette di rilassarsi e di concentrarsi su una cosa alla volta, liberando la mente e gestendo meglio le fonti di stress quotidiano.

    Consumare 5 porzioni di verdura al giorno

    Un altro aspetto fondamentale per stimolare il senso di sazietà e pulire l’intestino, è il consumo quotidiano di verdure. Vitamine, enzimi e minerali di cui sono ricchi gli ortaggi, sono considerati veri e propri spazzini del metabolismo. Le fibre stimolano il transito intestinale ed esercitano un’azione lassativa e diuretica, grazie alla presenza di acqua che contrasta la ritenzione idrica.

    Non eccedere con formaggi e salumi la sera

    Contrariamente alle verdure, formaggi stagionati e salumi sono ricchi di sodio e calorie. Sono ottimi per essere alternati ad altri prodotti proteici ma il consumo serale è sconsigliato in regimi

dietetici ipocalorici e nel caso in cui non ci si voglia appesantire. Questo perché contengono tiramina e grassi saturi che rallentano la digestione e non favoriscono il sonno. Durante la notte l’organismo produce leptina che abbassa i livelli di grelina, l’ormone deposto ad aumentare la ricerca e l’assunzione di cibo. Di conseguenza se il sonno è disturbato o si dorme poco la fame sarà maggiore.

Ora che sapete come combattere accumulo di adipe e ritenzione idrica, anche in un periodo in cui si è costretti a trascorrere la maggior parte del proprio tempo in casa, non vi resta che correre a fare la spesa da Supermercati Visotto e fare incetta di prodotti salutari e funzionali ad una corretta alimentazione!

Buon divertimento!