Ricetta pasta e fagioli: una deliziosa minestra della tradizione povera!

Difficoltà: 
Facile
Portata: 
Primo
Tempo di cottura: 
2 ore
Ingredienti: 

80 gr maltagliati all’uovo
400 gr fagioli borlotti secchi
3 cucchiai di polpa di pomodoro
30 gr cipolla
30 gr carote
1 gambo di sedano
10 gr olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO

La pasta e fagioli è un primo piatto tipico della cucina italiana che appartiene alla tradizione rurale della nostra cucina. I fagioli borlotti e i maltagliati sono i due ingredienti principali di questa ricetta, che a seconda della regione può presentare numerose variazioni negli ingredienti. Un piatto povero ed economico ma in grado di riscaldare cuore e corpo nelle serate più fredde. Lasciatevi incuriosire dalla preparazione della nostra ricetta e vedrete che non riuscirete più a farne a meno.

 

Come preparare la ricetta della pasta e fagioli

Per iniziare al meglio la preparazione di un’ottima pasta e fagioli, lasciate i fagioli secchi in ammollo per una notte intera. Il giorno dopo, sciacquateli e sgocciolateli, quindi iniziate la preparazione vera e propria tritando finemente la cipolla, il sedano e la carota. Mettete in una pentola tre cucchiai di olio, versate il trito di verdure e lasciate appassire il tutto per circa 2-3 minuti.

A questo punto aggiungete in pentola i fagioli, tre cucchiai di polpa di pomodoro, qualche foglia di alloro e un rametto di rosmarino, quindi coprite con due litri di acqua fredda e portate ad ebollizione il tutto. Lasciate cuocere per 30 minuti, quindi scolate metà dei fagioli, eliminate il rosmarino e l’alloro e frullate la minestra rimasta in pentola con il minipimer così da ottenere un composto cremoso. Aggiungete alla minestra i fagioli interi, quindi salate e pepate. Se il composto vi sembra ancora troppo liquido, lasciatelo ritirare a fuoco basso, e quando la minestra avrà raggiunto la consistenza desiderata aggiungete anche la pasta all’uovo e lasciatela cuocere per 3/4 minuti. Prima di servire in tavola, fate riposare il tutto chiudendo la pentola con il coperchio.

Una volta pronta, servite la pasta in una ciotola con un filo di olio extravergine di oliva e una grattugiata di grana, oppure alla trevigiana con una bella dose di radicchio di Treviso crudo tagliato a pezzetti: ora gustatevi questo tradizionale piatto e riscaldatevi con il suo delizioso sapore.