Poche chiacchiere: largo al Carnevale!

Il Carnevale è una festività che ha origini antichissime. Pare, infatti, che gli Egizi, in onore della dea Iside, indicessero periodi di festa con la presenza di gruppi di persone mascherate. Anche i Greci amavano travestirsi e la pratica di scherzi e dissolutezza durante i rituali in onore del dio Dioniso era ben salda.

Sebbene la celebrazione derivi da pratiche datate, il Carnevale si è consolidato nei Paesi di stampo cattolico.
La tradizione, infatti, vuole fosse l’ultimo banchetto che si era soliti allestire prima della Quaresima. La parola deriva dalla locuzione latina carnem - levare che significa “privarsi della carne”. Si trattava di festeggiare l’ultimo giorno, il “martedì grasso”, prima di entrare nel periodo di privazioni che precede la Pasqua. Di conseguenza doveva essere un momento conviviale durante il quale fare il pieno di allegria e golosità culinarie. In questo periodo, anche oggi, ci si abbandona a goduriosi peccati di gola, dolciumi fritti e palline di zucchero colorato!

Annotatevi questa serie di piccole idee di ricette veloci da realizzare per colorare il vostro Carnevale, magari con l’aiuto dei bambini, che sono gli assoluti protagonisti di questo magico periodo dell’anno!

I biscotti di Arlecchino

Di facile e veloce realizzazione, oltre che gustosissimi, sono i biscotti Arlecchino. La preparazione è semplicissima: basta inserire all’interno dell’impasto, oltre a uova, burro e farina, una cascata di codette di zucchero colorate ed il gioco è fatto! I bambini ne ameranno certamente il sapore e l’effetto decorativo è assicurato!

Le maschere si indossano o... si mangiano!

Un’altra idea sfiziosa, golosa e soprattutto un’alternativa all’acquisto spasmodico di travestimenti per bambini, è la realizzazione di mascherine di pasta frolla. Il procedimento è molto intuitivo e le materie prime sono facilmente reperibili. Inoltre è possibile decorare le mascherine con i coloranti per gli alimenti, ricoprirle di glassa o di cioccolato fuso. Per usarle come veri e propri travestimenti basterà indossarle con dello spago per alimenti. Sarà una merenda da passeggio assicurata!

Hai detto “bugie” ?

Per chi volesse mantenersi saldo alla tradizione, le chiacchiere - chiamate anche frappe o bugie - sono il dolce simbolo del Carnevale! Per realizzarle occorre creare prima un composto di farina, burro, uova e latte e poi friggerle in olio di arachide. Per ottenerle belle croccanti e friabili è importante immergerne una alla volta per 30 secondi a lato. A cottura ultimata lasciarle raffreddare e poi decidere se cospargerle di zucchero a velo o cioccolato fondente fuso.

Ora non vi resta che chiamare a raccolta tutti i vostri bimbi e, tra uno scherzo e l’altro, sbizzarrirvi in cucina!