Frutta fresca: quando è giusto mangiarla?

La frutta è un alimento che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole.

Questo perché possiede un elevato contenuto di acqua, un’alta densità nutritiva ed è poco calorica, oltre a contenere sali minerali come magnesio, ferro e diverse vitamine utili al nostro organismo.

È davvero un cibo immancabile per un’alimentazione sana ed equilibrata, tanto che si consiglia di assumerne almeno 3-5 porzioni giornaliere, da ripartire con le verdure.
 

La frutta fa ingrassare?

Iniziamo sfatando qualche mito: la frutta non fa assolutamente ingrassare.

Ovviamente è importante imparare a conoscerne proprietà e fasi di assimilazione.

La frutta è un alimento con un buon contenuto di zuccheri (saccarosio e fruttosio) ma assunta nelle giuste proporzioni, fornisce il giusto apporto calorico all’organismo e migliora le funzionalità cognitive.

 

In quale momento della giornata è meglio mangiare la frutta?

Essendo un alimento ricco di zuccheri a rapido assorbimento, è bene seguire alcune accortezze nell’assunzione. Principalmente è buona norma consumarla lontana dai pasti principali, in sostituzione a merende industriali e processate.

Per mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue si consiglia inoltre, di mangiarla in associazione a proteine e grassi insaturi.

 

Con quali alimenti la frutta si sposa al meglio?

Essendo la frutta un alimento ad azione alcalinizzante, è utile nei confronti di alimenti acido formatori, come quelli altamente proteici. Inoltre è ricca di vitamine, quindi l’abbinamento risulta essere complementare per assicurare il corretto fabbisogno giornaliero di ogni macronutriente.

Un’idea sfiziosa potrebbe essere quella di abbinarla allo yogurt perché migliora la flora intestinale, rallentando l’assorbimento degli zuccheri, oppure servirla con della frutta secca per mantenere sotto controllo l’insulina e aumentare il livello di sazietà.

 

Quale frutta consumare?

Il consiglio è sempre quello di privilegiare la frutta di stagione, perché in questo modo viene garantita la maturazione sulla pianta, un sapore migliore, una ridotta presenza di conservanti e un maggiore apporto di sostanze nutritive.

 

Facciamo anche attenzione alle caratteristiche specifiche di ogni tipo di frutta, che può essere: acidolo-zuccherina (mele, uva, albicocche…), acidula (agrumi…), o zuccherina (banane, fichi...).

E, sulla base delle nostre esigenze specifiche, non dimentichiamo le funzioni principali di ogni alimento, per esempio l’anguria risulta essere fortemente diuretica e disintossicante, il kiwi, invece lassativo.

 

 

Per concludere ricorda: un consumo corretto di frutta, non influisce nell’aumento di peso, ma fornisce invece le giuste vitamine in inverno e di acqua in estate.

Se ti è venuta voglia di frutta, vieni a trovarci nei nostri Supermercati Visotto! Troverai tante bontà del territorio e di stagione ad attenderti!