Feste a tavola: come smaltire gli eccessi

Durante le feste natalizie è molto difficile resistere alle tentazioni e… alle grandi abbuffate! 

In questo periodo infatti, più di ogni altro dell’anno, entriamo in contatto con alimenti raffinati, portate poco light e abbondante alcool. Tutto questo, può provocare una serie di disturbi poco piacevoli che, anche a causa di uno stile sedentario e accentuato stress, possono far “inceppare” il nostro organismo.

 

Come eliminare gonfiore, stanchezza ed emicrania “da Feste”?

Un consiglio che vi diamo, è quello di controbilanciare gli eccessi nei giorni successivi. Per questo oggi vi vogliamo illustrare 4 semplici mosse che possono aiutare a smaltire gli eccessi. Vediamoli assieme!

 

1. Bere molto: una corretta idratazione, associata ad una sana alimentazione, aiuta a mantenere in salute l’organismo. 

Bere il giusto apporto di acqua aiuta a eliminare le tossine e le sostanze di scarto, aiuta la digestione e combatte affaticamento e stanchezza.

Se trovate difficile bere molta acqua, potete aiutarvi consumando infusi e tisane a base di erbe e piante dall’azione detox come il finocchio, che favorisce la diuresi e contrasta il senso di gonfiore; la malva, ottima per l’intestino; il carciofo, che grazie alle sue proprietà aiuta il lavoro del fegato.

 

2. Fare attenzione agli zuccheri: una problematica del Natale è legata anche all’eccesso di zuccheri. Senza rendercene conto, infatti, introduciamo giornalmente grandi quantità di zucchero, con panettoni, torroni, torte e cioccolato!

Questo zucchero raffinato però, può creare delle problematiche serie all'organismo, soprattutto nel lungo periodo. 

Diversi studi hanno dimostrato come lo zucchero crei dipendenza: è per questo che se si elimina totalmente lo zucchero nei giorni successivi alle abbuffate, il corpo può andare “in astinenza”.

In questo caso, vi consigliamo di bere dei succhi estratti o centrifugati al momento, con i quali potrete riuscire a soddisfare il “desiderio di dolce” del vostro organismo, e allo stesso tempo fare il pieno di energia e di vitamine!

 

3. Eliminare la carne rossa: la carne rossa, se consumata in grandi quantità, può provocare dolore alle gambe, gonfiori e crampi, ma anche la comparsa di afte, sfoghi sulla pelle e pruriti.

Per questo il nostro consiglio è di eliminare la carne rossa per almeno 10 giorni dopo le feste: in questo modo l'organismo tornerà automaticamente a “ripulirsi”, eliminando le tossine in eccesso.

 

4. Fare lunghe passeggiate: dopo gli sgarri è importante camminare. Largo alle passeggiate! Abbandonate l’uso della macchina per i piccoli spostamenti e dimenticatevi l’ascensore: far muovere il nostro corpo, non fa bene solo al fisico ma anche alla mente. Molti studi hanno infatti dimostrano come camminare all’aria aperta aumenti le endorfine e migliori l’umore: cercate di godervi il sole almeno mezz’ora al giorno, anche per fare il pieno di vitamina D!

 

Ora che conoscete tutti i consigli per smaltire in modo semplice gli eccessi dopo le feste, non vi resta che godervi con spensieratezza pranzi e cene con parenti e amici!