Come conservare i cibi sottovuoto

La tecnica del sottovuoto è uno dei migliori modi per conservare gli alimenti al meglio e più a lungo!

Il sottovuoto consiste infatti nel porre i cibi in un contenitore e toglierne l’aria al suo interno: grazie all’eliminazione dell’ossigeno è possibile proteggerne le caratteristiche organolettiche, rallentandone il deperimento, la naturale ossidazione e la proliferazione di batteri. 

Ciò permette di conservare la tua spesa per un tempo 5 volte superiore rispetto alla normale conservazione!

 

 

Per praticare il sottovuoto è necessaria la macchina per il sottovuoto, la quale estrae l’ossigeno dal sacchetto in cui sono contenuti gli alimenti e lo sigilla con una termosaldatura.

È importante però seguire alcuni accorgimenti per la corretta conservazione sottovuoto dei generi alimentari. Ecco alcune regole da ricordare in base alla tipologia di alimento!

 

 

 

 

 

1. Cibi crudi sottovuoto

 

Per garantire la catena del freddo è opportuno conservare gli alimenti crudi sottovuoto in frigorifero dove, a seconda dell’ingrediente, è possibile mantenere freschezza e gusto per diversi giorni. 

Consigliamo di scrivere sempre sul sacchetto il giorno in cui si è effettuato il sottovuoto, in modo da regolarsi con le tempistiche!

 

2. Cibi cotti sottovuoto

 

Anche i cibi cotti e messi sottovuoto devono essere conservati in frigorifero. In questo caso, suggeriamo di indicare la data di preparazione e non quella del sottovuoto. 

Le vivande cotte possono essere anche congelate, a meno che non si tratti di ingredienti già congelati previa cottura. 

 

3. Verdura e frutta sottovuoto

 

Con il sottovuoto le verdure e la frutta raddoppiano il loro tempo di conservazione, mantenendo intatta la freschezza e il gusto.

 

4. Carne sottovuoto

 

La carne fresca sottovuoto può raggiungere circa 5-6 giorni di mantenimento, anziché 2 giorni senza l’uso di questa tecnica.

 

5. Pesce sottovuoto

 

Il pesce fresco se conservato in frigorifero non dura più di 2 giorni; con la tecnica del sottovuoto può rimanere appetibile e non deteriorarsi per 5-6 giorni.

 

6. Salumi sottovuoto

 

I salumi affettati e messi sottovuoto possono arrivare ad una conservazione perfetta fino addirittura a 20 giorni.

 

7. Formaggi sottovuoto

 

In caso di formaggi freschi sottovuoto la tempistica di conservazione si aggira intorno alle due settimane. Per i formaggi semi-stagionati si raggiunge un periodo di 1/2 mesi, mentre per i formaggi stagionati i tempi di conservazione si protraggono fino ai 4/6 mesi.

 

 

Ora che conoscete i tempi e la tecnica del sottovuoto, non vi resta che sperimentare questo intelligente metodo per conservare più a lungo e in maniera più efficace la vostra spesa!