Colazione d'autunno: salute e benessere partono dal mattino

Un detto popolare recita: “La colazione falla da solo, il pranzo condividilo con un amico, la cena regalala al nemico!”. Studi scientifici hanno infatti dimostrato l’importanza di considerare la colazione come un vero e proprio pasto della giornata, anche se spesso ce ne dimentichiamo e ci limitiamo a bere solo un caffè, in piedi, prima di uscire di casa.

Soprattutto ora che si avvicinano i primi freddi, e con essi influenze e raffreddori, è fondamentale alzare le difese immunitarie sin dalle prime ore del giorno, introducendo la giusta dose di vitamine e probiotici naturali e garantendo così un adeguato apporto energetico all’organismo.

 

Ecco qualche semplice suggerimento per non sbagliare!

 

Mangia appena puoi!

Durante la notte, mentre dormiamo, il corpo è impegnato in processi di rigenerazione cellulare e nel mantenere stabili le funzioni vitali. Di fatto, dunque, il nostro organismo è una macchina che non si riposa mai! Ricordarsi di consumare un pasto completo entro 30 minuti dal risveglio, ci permette di carburare per affrontare i primi impegni della giornata con lucidità.

Inoltre, come sostiene la dieta del “supermetabolismo”, introdurre alimenti ad alto valore nutrizionale appena dopo il risveglio, favorisce il senso di sazietà e consente di ovviare a quei fastidiosi cali glicemici a metà mattina, che fanno divorare cibi calorici ed eccessivamente processati.

 

Ricordati di ridurre gli zuccheri raffinati e di assumere latticini

È importante leggere bene le etichette degli alimenti per evitare di assumere “calorie vuote”, ovvero biscotti e merende confezionate, appetitose ma prive di nutrienti, che dunque sono co-responsabili dell’aumento di peso e poco sazianti. Viceversa è consigliato privilegiare gli zuccheri della frutta e delle marmellate, le torte fatte in casa e il pane.

I latticini e derivati, invece, sono ottimi alleati per la regolarità dell’intestino e contribuiscono a contrastare la permeabilità intestinale, formando una barriera contro lo sviluppo di virus e germi nocivi. Chi fosse intollerante al lattosio può sempre optare per drink ad alta digeribilità!

 

Premia il grasso “buono”: via libera alla frutta secca!

È luogo comune pensare che tutti i grassi indistintamente siano nemici della linea: non c’è affermazione più errata! Ci sono grassi di cui il corpo necessita per svolgere le proprie funzioni fondamentali.

La frutta secca è un alimento utilissimo per contrastare il colesterolo cattivo, sostenere il sistema cardiovascolare ed apportare minerali e vitamine.

Tantissime sono le modalità in cui la frutta secca può essere impiegata in cucina per colazione: tritata, come granella sopra a yogurt e frutta fresca, ricoperta di cioccolato fondente o miele come snack goloso, oppure tagliata a pezzettini come alternativa ai corn flakes. Il consiglio è sempre quello di non eccedere con le dosi e di sfruttare la stagionalità degli alimenti: via libera a mandole, noci e nocciole in questo autunno!

 

 

Dopo tutte queste informazioni golose ci auguriamo di aver stimolato un po' la vostra fantasia in cucina e la voglia di alzarvi con il piede giusto. Buon appetito!