Fragole a maggio: il frutto della stagione

fragole

Maggio è il mese per eccellenza in cui le fragole diventano protagoniste dei nostri spuntini e di molte ricette a base di frutta. Grazie al colore rosso e al profumo delicato, queste primizie di stagione riescono infatti a conferire vivacità e dolcezza anche ai più classici dessert.

Al naturale, accompagnate da panna o gelato oppure in una coppa di macedonia con altre varietà di frutta, le fragole si prestano bene a molteplici preparazioni. Basta infatti un pizzico di creatività e da queste prelibatezze possono nascere originali preparazioni da gustare in ogni momento della giornata.

Oltre all’indiscutibile bontà, le fragole possiedono diverse proprietà nutritive molto importanti per il nostro organismo. Questo frutto risulta infatti essere ricco di vitamine, in particolare B e C, essenziali per il mantenimento della pelle elastica e per la prevenzione di smagliature. A questi benefici si aggiunge il ruolo anti-invecchiamento: secondo alcuni studi sembra infatti che una dieta ricca di fragole riesca a ridurre la formazione di rughe. Da qui l’utilizzo anche in campo estetico attraverso maschere per la bellezza del viso. Le proprietà astringenti, poi, aiutano a restringere i pori e a rendere la pelle più lucida.

Oltre alle vitamine, le fragole possiedono altri sali minerali in grado di risvegliare il metabolismo, come il ferro, il fosforo, il calcio, il magnesio, il potassio e lo iodio. L’apporto di queste sostanze nutritive all’organismo aiuta a rafforzare le difese immunitarie e a combattere i dolori della vecchiaia.

Grazie alla presenza di fibre, le fragole sono anche in grado di aumentare il senso di sazietà e regolarizzare l’intestino: ne consegue una più facile digestione e una migliore capacità di smaltimento del cibo che ingeriamo.

Ma c’è di più! Della fragola non si butta via nulla: se pensate che possa essere consumata solo la polpa vi sbagliate. Una volta pulite e asciugate con attenzione, anche le foglie possono essere utilizzate come rimedio naturale: c’è infatti la possibilità di sfruttare questa parte del frutto come sostitutivo del tè.

Insomma, anche se le fragole vengono soprattutto consumate per la loro irresistibile squisitezza, nascondono numerose proprietà essenziali per il nostro organismo. Non lasciatevi quindi sfuggire questo periodo dell’anno per mettere da parte le fragole in tutta la loro stagionalità, sbizzarrendovi a realizzare dolci, sciroppi e marmellate da consumare adesso o da conservare per l’inverno.