Cosa mangiare in Quaresima: ecco le nostre proposte

quaresima

Con la fine del Carnevale, è ufficialmente iniziato il periodo della Quaresima. Dal mercoledì delle ceneri, il giorno successivo dopo il martedì grasso, al giorno di Pasqua, infatti, intercorrono esattamente 40 giorni che, secondo la tradizione religiosa, dovrebbero essere dedicati al consumo di cibi magri, in particolare il venerdì.

In questo periodo, infatti, andrebbero evitati cibi ricchi e calorici, come la carne e i grassi animali, in favore di formaggi, uova e pesce.

“Fare Quaresima”, quindi, può diventare un’ottima occasione per variare l’alimentazione e seguire una dieta equilibrata, aumentando il consumo di frutta e verdura e prediligendo grassi naturali come l’olio al posto del burro e dello strutto. È anche l’occasione per mettersi ai fornelli a preparare i piatti poveri della tradizione, in primis quelli a base di polenta o legumi.

Mangiar sano, infatti, non significa mangiare senza gusto. Tra i piatti più consumati in Quaresima spiccano il baccalà e lo stoccafisso, che possono essere preparati in molti modi. In Friuli, ad esempio, si prepara il baccalà alla cappuccina, con l’aggiunta di cannella, zucchero e un po’ di cioccolato, mentre in Veneto si cucina il baccalà alla vicentina, quello mantecato alla veneziana, il baccalà con le patate o lo stoccafisso in zimino, cotto con le bietole. Gli amanti del pesce potranno dare sfogo alla propria passione anche preparando un gustoso piatto di seppie in umido da servire rigorosamente con la polenta, o le classiche sarde in saor.

Chi ama le verdure, poi, potrà scaldarsi con il gusto di zuppe e minestre, come la pasta e fagioli e la vellutata di zucca, o con piatti poveri come il frico friulano.

Anche in Quaresima, troverete tutto quello di cui avete bisogno per preparare piatti gustosi e sani nei nostri Supermercati, in attesa dei grandi pranzi di Pasqua e Pasquetta. Vi aspettiamo!